Immagine casuale
Testata Regione Lazio ARSIAL SIARL

LE ATTIVITÁ

L'attività di rilevazione si realizza mediante una rete di monitoraggio attualmente costituita da 92 stazioni elettroniche dislocate sull'intero territorio regionale che trasmettono giornalmente, per via telematica, le misure acquisite.

Gli apparati sono configurati per rilevare i parametri atmosferici strettamente correlabili con la fenologia delle piante, quali la temperatura dell'aria e del suolo, l'umidità, le precipitazioni, la bagnatura fogliare, la radiazione fotosinteticamente attiva (PAR), la direzione e la velocità dei venti, etc.

I dati rilevati sono gestiti dal Centro di Controllo del SIARL, collocato sia presso la sede di ARSIAL che presso alcuni uffici periferici provinciali dell’Agenzia, ad opera di uno staff di tecnici specializzati, attraverso procedure informatizzate e organizzati in un Data Base in maniera tale da essere prontamente disponibili alle richieste della componente agronomica del SIARL.

Le informazioni meteorologiche sono essenziali alle attività finalizzate alla limitazione dell'uso di pesticidi, alle pratiche agronomiche a basso impatto ambientale e non ultimo al risparmio energetico ed idrico. Queste informazioni, dopo opportune elaborazioni, sono rese disponibili ai tecnici che operano nel quadro dell'assistenza alle imprese agricole.

I prodotti meteo del SIARL sono utilizzati a supporto di modelli matematici per la difesa fitosanitaria delle colture e di applicativi di calcolo dei fabbisogni idrici delle colture agrarie e più in generale a supporto delle produzioni agricole di qualità. Quanto detto non può ovviamente prescindere dalla stretta collaborazione tra SIARL, tecnici del settore, organizzazioni professionali e singoli agricoltori.

Inoltre, i dati meteo trovano largo uso nella valutazione dell'impatto sui territori agricoli delle cosiddette “calamità naturali”.

Le rilevazioni meteo-climatiche vengono anche utilizzate in studi e ricerche extra agricole effettuate da Università, Istituti di Ricerca e sono spesso utilizzati a supporto di progettazioni di edilizia abitativa a basso consumo energetico oppure di studi sugli impatti ambientali (VIA).