Home Page ARSIAL
REGIONE LAZIO
A R S I A L

Registro Volontario Regionale
delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario a rischio di erosione

(Legge Regionale 1 marzo 2000 n. 15)

SEZIONE VEGETALE
Specie erbacee

Spagnoletta del golfo di Gaeta e di Formia

    pomodoro    

Famiglia: Solanaceae

Genere: Lycopersicon

Specie: L. esculentum Mill.

Entità sottospecifica: Varietà

Nome locale: Spagnoletta del golfo di Gaeta e di Formia

Sinonimi: Pomodoro a patata

Numero di iscrizione: VE-0014 (07-07-2005)

Registro nazionale delle varietà

L'accessione non è iscritta al registro nazionale delle varietà

Soggetto/i proponente/i

  1. Università degli Studi della Tuscia
    Via S. Camillo de Lellis
    01100 - Viterbo

Cenni storici ed area di origine

Coltivata tradizionalmente nei comprensori orticoli dei comuni di Formia e Gaeta, si ritiene che questa varietà locale abbia origini molto antiche. Ciò è avvalorato dal fatto che molte delle prime introduzioni di pomodoro dalla Americhe in Europa avevano tipologia costoluta e dal nome che richiama una diretta introduzione dalla Spagna o da parte degli spagnoli. E' fenotipicamente molto simile alla varietà locale "Costoluto fiorentino", da cui si distingue per la foglia a margine intero (foglia "a patata"), e per le bacche leggermente più piccole.

E' comunque plausibile un'origine comune di queste due antiche varietà locali della costa tirrenica.

Area di diffusione

La diffusione attuale è limitata ai comuni di Formia e Gaeta. Secondo alcuni questa tipologia è più ampiamente coltivata in provincia di Roma (con il nome "Casalino") ed in Sicilia, anche se non è chiaro quanto il genotipo in coltivazione corrisponda alle popolazioni tradizionali dell'Agro Pontino.

Sito di individuazione

Via del Colle, Contrada Monte Cristo

Luogo di conservazione e/o riproduzione

  1. ARSIAL Azienda Dimostrativa Capocotta
    Via Tullio Giordana, 205
    Capocotta (RM)
    Tel: 06.50.50.205

Descrizione Morfologica

• Pianta: crescita indeterminata, con portamento prostrato, eretto se sostenuto da tutori; piante di taglia media alte circa 80-100 cm.

• Foglia: con margine liscio ("foglia a patata").

• Infiorescenza: generalmente doppia.

• Fiore: tipico delle solanacee.

• Impollinazione: autogama

• Epoca di fioritura: 50 - 55 giorni dalla semina.

• Frutto: bacca appiattita (diametri: polare 3,5-4,5 cm; equatoriale 5,5-7,0 cm); presenta profonde costolature ed una spalla verde di media intensità. La bacca al suo interno presenta un numero di logge variabile da 4 ad 8 ed uno spessore del pericarpo di 4-5 mm; la forma trasversale è irregolare ed il colore a maturazione è rosso.

• Epoca di maturazione: 90 - 95 giorni dalla semina.

• Seme: colore nocciola, peso di 100 semi 200-230 mg.

• Conservazione del seme: secco, per 4-6 anni



Immagine JPEG: 640 x 480 - 86978 bytes

Immagine JPEG: 640 x 480 - 68828 bytes

Caratteristiche Agronomiche

Semina: febbraio.

• Tipo di semina: semina in semenzaio e trapianto in campo.

• Durata della produzione: circa 30 giorni.

• Suscettibilità o resistenza a fitopatie: leggermente sensibile al marciume apicale.

• Utilizzazione del frutto: consumato anche in insalata, è particolarmente rinomato per le caratteristiche organolettiche che si estrinsecano nella preparazione dei sughi.

Note e bibliografia

La spagnoletta viene consumata come pomodoro da mensa o per la preparazione di sughi, utilizzo in cui le sue caratteristiche organolettiche trovano massima estrinsecazione.

L'esistenza in coltivazione fin da tempi antichi rende questo prodotto fortemente legato alle zone originali di differenziazione (Formia e Gaeta), in cui le peculiari condizioni pedoclimatiche ne valorizzano le già pregiate caratteristiche organolettiche.

Come per le altre varietà locali, la coltivazione della Spagnoletta è in forte declino; è tuttavia vivo sul territorio l'interesse per la salvaguardia e la valorizzazione di questo prodotto.


ARSIAL
agenzia regionale per lo sviluppo e l'Innovazione dell'agricoltura del Lazio
Via Lanciani 38, Roma
Resp.: D.ssa Mariateresa Costanza
Tel.: 0039 + 06.86.273.450  Fax: 0039 + 06.86.273.270