Monitoraggio direttiva nitrati

image_pdf

Avviate da ARSIAL nel 2013, su mandato della Regione Lazio, Direzione Regionale Agricoltura, le attività di monitoraggio previste dalla Direttiva Nitrati. Un provvedimento adottato dall’Unione Europea nel 1991 (91/676/CEE), allo scopo di ridurre e prevenire l’inquinamento delle acque e del suolo, causato dai nitrati provenienti da fonti agricole.

La Regione Lazio con il Regolamento n. 14 del 2007, in attuazione della legge regionale n. 17/2006, stabilisce il programma d’azione destinato alle “zone vulnerabili da nitrati di origine agricola (ZVN)”, già individuate nel 2004 e i piani operativi che le singole aziende sono tenute a presentare per dimostrare la corretta utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e dei fertilizzanti azotati.

Due le aree da monitorare, coincidenti con le attuali ZVN e pari al 2% circa del territorio regionale, entrambe situate lungo la fascia costiera. A nord il territorio compreso tra Montalto di Castro e Tarquinia, in provincia di Viterbo, per un’estensione di circa 24.000 ha; a sud il tratto meridionale della pianura pontina, limitatamente ai comuni di Sabaudia, San Felice Circeo e in minima parte Terracina, per una superficie complessiva di circa 17.300 ha.

Nel quadro delle indicazioni fornite dalla direttiva europea, l’attività scientifica di monitoraggio sviluppata da ARSIAL e affidata per la realizzazione al CREA-RPS (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi per l’economia agraria, per lo studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo), si realizza attraverso un approccio integrato e multidisciplinare, mirato al conseguimento dei seguenti obiettivi:

  • Determinazione dei carichi azotati immessi, di origine diffusa, provenienti da fonti agricole e zootecniche;
  • Individuazione e realizzazione di misure a sostegno dei programmi d’azione, anche tramite attività di formazione e informazione rivolte agli operatori agricoli;
  • Valutazione degli impatti della regolamentazione sull’assetto organizzativo ed economico delle aziende agricole interessate;
  • Approfondimento conoscitivo di tecnologie e tecniche agronomiche capaci di contenere l’inquinamento da nitrati, con la finalità di selezionare quelle più adatte ad essere introdotte nelle aziende agricole.

La conclusione del progetto è prevista per fine 2015.

Documentazione

  • MAPPE DELLE ATTUALI ZVN (in elaborazione) Progetto VULNRELA – Dinamica dei nitrati nei suoli (Dott.ssa Chiara Piccini) (LINK pdf presentazione 10-3-2013)
  • RELAZIONE INTERMEDIA (IN CORSO DI VALUTAZIONE se da pubblicare integralmente)

Link utili

A chi rivolgersi

Arsial – Area Tutela Risorse, vigilanza e qualità produzioni

tel: 06. 86273451, fax: 06. 86273270