Rete di Conservazione e Sicurezza

La tutela “attiva” delle risorse genetiche iscritte nel Registro Volontario Regionale si realizza presso le aziende agricole presenti sul territorio, attraverso la Rete di Conservazione e Sicurezza, gestita e coordinata da ARSIAL. La Rete, cui possono aderire tutti coloro che detengono, coltivano o allevano le entità vegetali ed animali iscritte al Registro Volontario Regionale, ha lo scopo di:

  • favorire sia la conservazione in situ che on farm;
  • controllare la moltiplicazione delle risorse genetiche tutelate;
  • promuovere la valorizzazione economica e culturale delle risorse genetiche, attraverso l’attivazione di progetti di Rete.

Per aderire occorre attenersi a quanto descritto nella Carta della Rete , utilizzando una modulistica differenziata a seconda che si tratti di soggetti detentori di risorse genetiche animali/vegetali (Mod. 04 e Mod. 05)  o di aziende moltiplicatrici di specie arboree (Mod. 06 e Mod. 07).

Al fine di favorire la reintroduzione e la diffusione delle risorse genetiche vegetali protette, si riporta l’elenco aggiornato dei vivaisti aderenti alla Rete, che rendono disponibili i materiali di moltiplicazione.

Tra le azioni finalizzate alla valorizzazione, l’Agenzia ha predisposto il Repertorio delle aziende del Lazio che commercializzano prodotti tipici e tradizionali, ottenuti da risorse della biodiversità agraria regionale.

Rete di Conservazione e Sicurezza:

Determina n. 361 del 22/05/2019 – L.R. 1 marzo 2000 n. 15 – Rete di Conservazione e Sicurezza per le Risorse Genetiche Vegetali a rischio di erosione, di interesse agrario, autoctone del Lazio. Pubblicazione degli elenchi su base provinciale al 31/12/2018

Det_361_all1_ReteFR

Det_361_all2_ReteLT

Det_361_all3_ReteRI

Det_361_all4_ReteRM

Det_361_all5_ReteVT